Zuppa d’autunno: finocchio, rapa, topinambour, zucca, verza … manca qualcosa ?

comfort-food

Una mesta pioggerellina, nuvole di nebbia che corrono in vallata, stufa accesa in cucina … ci siamo! E’ arrivato il momento di una bella zuppa autunnale per riscaldarci dentro e fuori e per ricordarci i fantastici prodotti che la natura ci offre in questa stagione! Un concentrato di salute perfetto per prepararci alla cena di domani … per i nostri 16 anni insieme! (Quanti ?!?!?!)

 

zuppa-autunno-verza-zucca-finocchio-topinambour

 

 

Ingredienti per 4 persone :

 

  • 80 -100 g d’orzo perlato
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 1 foglia d’alloro
  • 1 finocchio
  • 1 rapa bianca piccola
  • 1 topinambour
  • 1 fetta di zucca
  • 1/4 di verza (il freddo non è ancora arrivato e non sono molto tenere, ma nella zuppa vanno benissimo!)
  • sale
  • olio
  • pepe

 

Preparazione :

 

  • tritare finemente la cipolla e metterla in una pentola capiente con un po’ d’olio e un goccio d’acqua, a fuoco basso
  • nel frattempo tritare anche le carote e il sedano, unirli alle cipolle insieme alla foglia d’alloro e lasciare soffriggere delicatamente per 10-15 minuti (per velocizzare questa parte della preparazione io tengo in freezer un contenitore con un trito di sedano, carota e cipolla già cotto e ne scongelo una parte per preparare zuppe, secondi che necessitano di una base di soffritto o semplicemente per condire pasta, riso o altri cereali!)
  • sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente, aggiungerlo alle verdure, fare insaporire per qualche minuto e salare leggermente
  • aggiungere 1,5 litri d’acqua fredda (anche 2 se preferite una zuppa più brodosa), portare a bollore e salare
  • nel frattempo lavare e preparare le altre verdure : tagliare la verza a listarelle sottili e il finocchio, la zucca, la rapa e il topinambor a cubetti non troppo piccoli
  • dopo circa 10-15 minuti dal bollore aggiungere tutte le verdure e lasciare cuocere per altri 20 minuti
  • spegnere, coprire e lasciare riposare 10 minuti
  • servire e condire con un filo d’olio a crudo e una macinata di pepe

 

zuppa-autunno-cavolo-zucca-finocchio-topinambour

 

La dose è abbondante per 4 persone, ma io ne faccio appositamente un po’ di più perché è buonissima anche riscaldata (se non avete usato il soffritto cotto e surgelato potete anche metterla in freezer per i momenti di carestia!).

Se qualcuna di queste verdure non vi è gradita potete, ovviamente, tralasciarla … ma questo mix a me piace tantissimo perché c’è il giusto equilibrio tra dolce e amaro e il topinambour aggiunge il famoso “zing”!

E se proprio non volete farvi mancare nulla e volete una cena autunnale al gran completo potete preparare come antipasto un’insalatina di ovuli e nocciole e per finire una bella infornata di castagne! Che ne dite, per il vin brulè aspettiamo la neve? Ma no!

 

 

Condividi la ricetta: