Tonno di coniglio

Ancora un piatto della tradizione culinaria piemontese (e del nostro bel Monferrato in particolare), una ricetta semplice semplice e comoda comoda perché si può preparare in largo anticipo!

La versione più classica di questo piatto prevede molto aglio e molto olio (da utilizzare come conservante), io lo preparo il giorno prima e lo lascio in frigo una notte ben condito ma non coperto d’olio, così rimane più leggero e se ne mangia volentieri qualche pezzo in più.

Potete mettere il coniglio a bollire prima di cena, pulirlo bene prima di lavare i piatti … olio, sale e salvia e la cena per domani è già pronta! E’ perfetto anche quando avete ospiti, perché un antipasto già pronto in frigo è proprio quello che ci vuole per godersi la serata senza faticare troppo! E se ne avanza è ottimo per arricchire una bella insalata mista.

 

Ingredienti per 8 persone :

 

  • 1 coniglio tagliato a pezzi grossi
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1/2 cipolla
  • sale grosso
  • sale fino
  • 3 grani di pepe nero
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 foglia di alloro
  • 3 spicchi d’aglio (il minimo sindacale, ma se vi piace abbondate pure!)
  • olio extravergine d’oliva delicato
  • abbondante salvia (una ventina di foglie)

 

Ricetta della tradizione piemontese

 

Preparazione :

 

  • lavare bene il coniglio e metterlo in una ciotola con acqua e un po’ d’aceto per almeno mezz’ora
    riempire d’acqua una pentola capiente, aggiungere il sedano, la carota, la cipolla, l’alloro, il pepe e i chiodi di garofano e portare a bollore
  • salare leggermente e lasciare sobbollire qualche minuto
  • scolare i pezzi di coniglio e metterli nell’acqua bollente
  • lasciar cuocere a fuoco medio (deve sobbollire delicatamente) per un’ora e un quarto, quindi
  • spegnere  il fuoco e lasciare riposare ancora mezz’oretta nell’acqua di cottura
  • scolare i pezzi di coniglio e lasciarli intiepidire
  • con le mani rompere la carne in piccoli pezzi seguendo le venature e eliminare tutte le ossa (fate attenzione anche ai pezzi più piccoli, toccate bene bene con la punta delle dita!)
  • mettere la carne in un contenitore capiente con il fondo piatto, unire gli spicchi d’aglio tagliati a metà, le foglie di salvia spezzate a metà con le mani e condire abbondantemente con olio e sale fino e mescolare con le mani massaggiando bene la carne per farla ammorbidire e insaporire
  • lasciare riposare in frigo una notte
  • prima di servire aggiungere ancora un po’ d’olio, mescolare e lasciare a temperatura ambiente per circa un’ora (all’ultimo, se vi piace, potete anche aggiungere qualche goccia di aceto balsamico)

 

 

 

 

Condividi la ricetta: