RISOTTO ALLO ZAFFERANO CON RADICCHIO CROCCANTE E CASTELMAGNO

Se volete approfondire il tema del risotto nei suoi vari aspetti (tostatura, cottura, mantecatura ecc…) potete dare uno sguardo al post De risottibus, altrimenti buttatevi a capofitto in questa gustosa ricetta!

 

Ingredienti per 4 persone :

 

  • 400 g di riso carnaroli di ottima qualità
  • 1,5 l di brodo di carne
  • 1 cipolla bianca
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cespi di radicchio rosso di Treviso
  • olio evo
  • sale
  • 1 bustina di zafferano
  • zafferano in pistilli (circa 15)
  • aceto di vino bianco o di mele
  • Castelmagno (circa 25 g)
  • burro (circa 25 g)

 

Preparazione :

 

  • tritare la cipolla, metterla in una padella con poco olio e un goccio d’acqua e portare a cottura a fuoco basso
  • far rinvenire i pistilli di zafferano in una tazzina di brodo caldo
  • tostare il riso in una padella calda senza grassi e salare leggermente
  • quando i chicchi saranno traslucidi e molto caldi aggiungere il vino, lasciare evaporare l’alcool, quindi aggiungere brodo bollente leggermente salato in modo che copra tutti i chicchi e iniziare a mescolare
  • aggiungere la cipolla e proseguire la cottura aggiungendo un mestolo di brodo man mano che il riso lo assorbe, sempre mantenendo la fiamma alta
  • sciogliere la bustina di zafferano in poco brodo caldo e aggiungerlo al risotto a metà cottura
  • in una padella antiaderente molto calda e unta d’olio scottare i cespi di radicchio tagliati a metà o in 4 e salare
  • impostate il timer due minuti prima del presunto tempo di cottura: aggiungere i pistilli di zafferano, assaggiare il risotto ed aggiustare di sale
  • a fuoco spento  aggiungere un cucchiaio di aceto bianco e mantecare con una noce di burro e il Castelmagno grattugiato, coprire e lasciar riposare 2 minuti
  • impiattare il risotto,  adagiarvi il radicchio croccante (e caldo) e guarnire con un po’ di Castelmagno sbriciolato o a scaglie

 

PS : come dose di riso io conto in genere 1 hg a testa, ma questo vale quando il risotto è la portata principale … se si tratta di un pranzo o una cena a più portate, con antipasto, secondo e magari anche il dolce direi che possono bastare 60-70 g a testa! Se volete potete abbondare in quantità ed utilizzare l’avanzo per una frittata, delle crocchette o degli arancini!

 

 

Condividi la ricetta: