PANZANELLA

Una bontà non per tutti … la cipolla cruda non sempre è gradita, ma qui proprio ci va! Prima di lanciarmi nella preparazione di questa tipica ricetta toscana ho cercato qua e là e ho visto che molti aggiungono i cetrioli. Io preferisco la versione di Simone Rugiati (toscano DOC) che prevede il sedano (potete andare qui se volete vedere il video della sua ricetta). Lui usa i pomodorini, io preferisco i cuori di bue perché rimane tutto più amalgamato e posso eliminare facilmente la pelle.

Come dite? Voi con la cipolla cruda non sentite ragioni? Bene, allora fatela senza! E’ buona anche così, come una pappa al pomodoro fredda. A casa nostra si preparano le due versioni: con cipolla per i temerari genitori, senza cipolla (e anche senza sedano!) per le due giovani fanciulle.

 

Ingredienti per 4 persone :

 

  • 6 – 8 fette di pane toscano raffermo *
  • 2 pomodori cuori di bue grandi e maturi
  • 1 cipolla di Tropea
  • 2 gambi di sedano
  • 10 – 15 foglie di basilico
  • aceto di vino bianco (o rosso, se preferite)
  • olio extravergine d’oliva toscano
  • sale

 

panzanella-ingredienti

 

Preparazione :

 

  • tagliare a velo la cipolla (a velo eh, sottile sottiiiiile!), sfogliarla bene e metterla in una ciotola con acqua fredda e mezzo bicchiere d’aceto per almeno 15′, in modo da smorzare il gusto forte della cipolla cruda
  • incidere la buccia dei pomodori con due tagli a croce, sbollentarli in acqua bollente per 20-30 secondi, scolarli con una schiumarola, metterli in un contenitore con acqua fredda ed infine sbucciarli (se preferite evitare questi passaggi spellateli direttamente, sarà un po’ più difficoltoso ma per due pomodori si può fare!)
  • tagliare il pane a fette sottili e metterle in una teglia, spruzzare entrambi i lati con acqua fredda e un po’ d’aceto (preferisco non lasciarlo completamente a bagno in acqua e aceto … subito rimane un po’ più asciutto ma, a contatto con l’acqua dei pomodori, si ammollerà del tutto)
  • lavare il sedano, eliminare i filamenti (con un coltello o un pelaverdure) e affettarlo sottilmente
  • in una capiente ciotola mettere la cipolla ben scolata, i pomodori tagliati a tocchetti, il sedano e le foglie di basilico spezzettate grossolanamente con le mani, condire con sale e abbondante olio mescolando e sfregando con le mani per insaporire bene il tutto
  • unire anche il pane spezzettato grossolanamente e mescolare
  • lasciar riposare almeno mezz’oretta prima di servire

 

panzanella

 

* L’ideale è utilizzare del pane raffermo, in alternativa potete prendere del pane fresco, tagliarlo a fette spesse circa 1 cm e passarlo in forno a 180 ° per 10-15′ ( io lo compro il giorno prima e lo taglio subito a fette in modo che si asciughi in breve tempo, girandolo almeno una volta per farlo seccare da entrambi i lati!). E’ importante che il pane sia di tipo toscano perché ammollato con acqua o altri liquidi ha la caratteristica di sbriciolarsi senza diventare colloso. Se usate un pane sbagliato vi ritroverete facilmente con un pappone perfetto per attaccare i manifesti! Il gusto sarà buono, ma la consistenza lascerà a desiderare. E’ però vero che, al di fuori della regione d’origine, non è diffuso come dovrebbe! A noi talvolta rifilano delle pagnotte spacciandocele per pane toscano, ma l’impasto poi è completamente diverso e ha il sale … mentre si sa, il pane toscano è “sciocco”!

Condividi la ricetta: