Granola: sana, golosa e nutriente

granola

 

No, non sono una fanatica dell'”home made” a tutti i costi, ma la granola confezionata è super-mega-iper ricca di zuccheri e porcherie varie, con calorie alle stelle e gusto discutibile (per me davvero troppo dolce, persino stucchevole). Farla in casa è semplicissimo (davvero, “giurin giuretta”) con l’innegabile vantaggio di poterla preparare aggiungendo tutto ciò che più vi piace.

Apro una parentesi sul sito Dissapore: dopo avermi fatto conoscere quella che poi, con le dovute modifiche in base ai nostri gusti e alle nostre abitudini, è diventata la “mia ricetta”, ecco che mi spara a zero sulla granola sostenendo che è, a torto, considerata un cibo salutare. Beh certo, se consideriamo i prodotti confezionati o alcune ricette che girano online con chili di zucchero allora siamo d’accordo! Ma la mia granola, ve lo assicuro, è più che salutare! Per la colazione è perfetta: niente farine raffinate, solo cereali integrali e frutta secca, con quel tocco dolce che allieta la mattinata e rende tutto più gradevole e croccante. Forse non dietetica, vista la quantità di semi oleosi che sono sì calorici, ma fanno benissimo perché contengono grassi buoni (omega 3 e 6), ma sana e completa sicuramente sì. Basta, andate a comprare gli ingredienti, provatela e fatemi sapere!

 

Qui di seguito vi lascio la mia versione, subito dopo qualche piccolo consiglio pratico per personalizzarla a vostro gusto.

 

Ingredienti per 12 porzioni:

  • 200 g di fiocchi d’avena (o fiocchi di cereali misti)
  • 150 g di nocciole tostate (o noci, mandorle, pistacchi o un misto di questi)
  • 10 g di semi di lino
  • 10 g di semi di canapa
  • 10 g di semi di girasole
  • 100 g d’acqua
  • 15 g d’olio di semi di mais
  • 2 cucchiai colmi di miele (circa 40g)
  • 10 g di zucchero integrale di canna
  • un pizzico di sale

A parte:

  • 30 g di mirtilli rossi disidratati (o uvetta)
  • 30 g di gocce di cioccolato
  • cereali (per me fiocchi di mais, soia e amaranto soffiati)

 

Preparazione:

  • in un pentolino far scaldare l’acqua con l’olio e il miele e lasciare sobbollire delicatamente per 5′, quindi lasciare intiepidire
  • tagliare grossolanamente le nocciole (io le taglio al coltello, è un lavoro un po’ più lungo ma mi piace lasciarle a pezzi grossi … se preferite potete dare due colpi di frullatore)
  • schiacciare con un mortaio i semi di lino (per facilitare l’assimilazione dei principi nutritivi)
  • in una ciotola capiente mescolare i fiocchi d’avena, le nocciole, i semi vari, lo zucchero di canna e il sale
  • aggiungere il miele sciolto nell’acqua e mescolare bene cercando di non sgranare troppo il tutto ma, al contrario, di formare piccoli agglomerati (se non vi vengono non disperate, è buona ugualmente, ma se la volete più compatta dovete aggiungere miele aumentando così calorie e dolcezza)
  • coprire una teglia 30 x 40 di carta forno, rovesciarvi la granola e allargare bene
  • infornare a 145° per 40-45′, estraendo la teglia ogni 10′ per mescolare e fare asciugare bene (seguitela, perché qualche minuto in più o il forno leggermente troppo caldo e il danno è fatto!)
  • lasciare raffreddare, travasare in un barattolo a chiusura ermetica e conservare in frigorifero (ebbene sì, in frigorifero!)

 

Il mattino dopo versate 3-4 cucchiai di granola in una tazza, aggiungete gli ingredienti che più vi piacciono e coprite con latte vaccino o di soia, di riso, di mandorla…quello che più incontra i vostri gusti! O se preferite potete sgranocchiarla in versione asciutta!

 

 

 

Consigli:

  • la frutta disidratata (mirtilli rossi o uvetta) molti la aggiungono in cottura, io preferisco aggiungerla alla fine per non farla asciugare troppo (sì, lo so, nella foto vedete i mirtilli rossi…ma risale a qualche tempo fa. Come si suol dire: sbagliando si impara!
  • gocce di cioccolato, cereali soffiati e frutta disidratata io li tengo separati dalla granola (non li aggiungo nel barattolo) così in base alla voglia della giornata posso aggiungerne uno, due o tutti
  • questa è la dose massima per far asciugare bene il prodotto utilizzando una teglia sola, se preferite farne di più tutta insieme dovete usare due teglie separate e invertirle in forno ogni 7-8′
  • se volete un prodotto più “agglomerato” sarà sufficiente aumentare la dose di miele e/o di zucchero, in questo caso vi consiglio di aumentare anche l’olio in proporzione

 

Aggiunte o varianti:

  • altra frutta secca (noci, noci pecan, noci macadamia, mandorle, pistacchi, pinoli …)
  • altra frutta disidratata (albicocche, prugne, ananas, zenzero, cocco in scaglie …)
  • cacao (basterà aggiungerne 10 g agli ingredienti secchi)
  • cannella
  • sciroppo d’agave o d’acero al posto del miele, per una versione vegan
  • semi di zucca
  • semi di chia
  • sesamo
  • bacche di goji
  • frutta fresca aggiunta al momento (sta arrivando l’ora delle fragole!!!)
  • ho dimenticato il vostro ingrediente preferito? Quale?

 

 

Condividi la ricetta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *