BONET ( bunèt, si legge bunèt: con la U e con la T !!!!!!! )

Come per la panna cotta, anche per il bonet ho optato per la ricetta del piemontesissimo e maestrissimo Luca Montersino (qui la ricetta originale). Ne ho provate molte altre, ma questa è la migliore, senza dubbio! Tra parentesi … non si pronuncia bonet né, tanto meno,  bonè o boné !!! Ecco a voi la ricetta del “bunèt” (se lo pronunciate con la E un po’ strascicata e non dimenticate la T, ecco, così avrete davvero il tipico dolce piemontese)!

 

Ingredienti per 8-10 persone:

 

  • 600 g di latte intero
  • 150 g di panna (la ricetta originale sottolinea che dovrebbe avere il 35% di materia grassa)
  • 340 g di uova intere (circa 6 uova medie)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 150 g di amaretti secchi
  • 75 g di cacao amaro in polvere
  • 30 g di caffè espresso (io non lo metto … per le pupe e perché preferisco un sapore più delicato)
  • 15 g di rum bianco (per me due cucchiai … idem come sopra)
  • mezzo baccello di vaniglia
  • 75 g di zucchero semolato per il caramello (120 se optate per le monodosi)

 

bonet-budino-cacao-amaretti

 

Preparazione del caramello *:

 

  • in un pentolino d’acciaio con il fondo spesso (e ben caldo) versare poco zucchero e lasciarlo sciogliere abbassando la fiamma e mescolando solo quando lo zucchero è completamente sciolto
  • versare a pioggia un altro po’ di zucchero, lasciarlo sciogliere e così via, fino ad aver utilizzato i 75 g di zucchero destinati al caramello e fino a che il tutto avrà assunto un bel colore dorato (se sui lati del pentolino si ferma dello zucchero che tende a bruciare, potete usare un pennello bagnato per eliminarlo)
  • quando il caramello è pronto versarlo nello stampo per il budino (la forma tipica del bonet è rettangolare: è perfetto uno stampo da plumcake in alluminio) inclinandolo in modo da coprire tutta la base e 2 cm circa dei bordi ( io scaldo lo stampo in forno in modo che il caramello non cristallizzi immediatamente e rimanga fluido il tempo necessario per portare a termine l’operazione!)

 

Preparazione del budino :

 

  • in un pentolino portare a bollore la panna e il latte
  • in una ciotola capiente mescolare le uova con lo zucchero senza montarle, poi aggiungere il cacao, il caffè, i semi di vaniglia e il rum
  • tritare grossolanamente gli amaretti e unirli al composto
  • a questo punto unire anche la panna e il latte bollenti e amalgamare bene con la frusta
  • versare il composto nello stampo con il caramello, mettere lo stampo in una teglia con dell’acqua (per la cottura a bagnomaria) infornare a 130 – 140 ° per circa 1 ora (per i budini monoporzione sono sufficienti 40 – 45 minuti)
  • lasciare raffreddare e sformare, lasciare riposare in frigorifero 3 – 4 ore prima di servirlo

 

bonet

 

* in questo caso vi ho indicato il procedimento per il caramello a secco, se preferite usare il metodo con l’acqua (che è un po’ più lungo ma più semplice) potete sbirciare la ricetta della panna cotta.

 

 

Condividi la ricetta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *